‘Ho cominciato in una antica bottega a soli vent’anni…’

Di origini padovane, Claudio Da Ronch, ha cominciato a lavorare nella più antica bottega di restauro della città scrovegna a soli venti anni.
La dura gavetta presso eccellenti maestri di doratura e restauro di mobili ed oggetti antichi, uniti ad una grande passione e manualità, lo rendono un vero professionista.la sua missione è di ridare splendore a tutti quegli oggetti che il tempo e la storia hanno segnato.
Oltre che a Padova, per dorare e ricostruire parti importanti di monumenti come l’altare maggiore ed il pagliotto centrale della bellissima chiesa di Villa del Conte, ha lavorato anche in Toscana, restaurando oggetti come l’Urna di San Fausto di San Giminiano ,una enorme cassa del ‘600, tutta intagliata e dorata in oro zecchino.
Per arredare con stile ed eleganza negozi e abitazioni ,Da Ronch si occupa anche di dorature e laccature di mobili in massello o radicati.
Nel completo rispetto delle più tradizionali tecniche di lavoro, stendendo il colore con il pennello, levigando e lucidando rigorosamente a mano ed utilizzando la penna d’oca e colori naturali, riesce a creare dorature, laccature e decorazioni che trasmettano l’effetto del passato in modo assolutamente sobrio e originale.